Visualizzazione di 1-12 di 20 risultati

Pinne da Apena

In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
89,00 
In offerta!
79,00 

Pinne da Apnea

Quando si entra nel mondo dell’apena occorre innanzitutto comprendere di cosa si ha bisogno per iniziare. Quale migliore scelta se non iniziare proprio dalle pinne? Sembra facile, che ci vorrà mai a scegliere un paio di pinne? Invece si tratta di un accessorio molto più importante di ciò che si possa pensare.

Servono delle pinne che siano conformi, non solo per non affaticarsi, ma per non avere crampi, dolori ai piedi, alle gambe e anche alla schiena. R-Sub mette a disposizione i migliori prodotti, scendiamo nel dettaglio e vediamo quali sono le differenze.

La struttura delle pinne

Le pinne da apnea, sono composte essenzialmente da una Pala e una Scarpetta

Pale

Le pale si dividono in:

  • pinne a Pala lunga
  • pinne a Pala corta

Le più utilizzate sono le Pale lunghe, le Pale corte hanno un mercato più piccolo e spesso sono preferite dalle Donne che generalmente hanno una gamba meno allenata. 

Andando nel dettaglio scopriamo che le differenze salienti tra i vari modelli sono il materiale della pala, l’inclinazione e la durezza della pala.

I materiali sono della pala sono:

    • Tecnopolimero, pale economiche, robuste con però una scarsa efficienza in termini di elasticità e resa propulsiva.
    • Vetroresina, sostanzialmente sono una via di mezzo tra il tecnopolimero e il carbonio, hanno migliori performance in termini di elasticità ed efficienza.
    • Carbonio, oltre ad essere molto leggero ha un’elasticità senza paragoni che si traduce in un aiuto molto importante. L’efficienza è massima così come l’energia propulsiva prodotta a parità di sforzo.

Riguardo l’inclinazione, attualmente esistono due tipologie di angoli scarpetta/pala il tradizionale inferiore ai 20° ...e mentre l’ultima tendenza è sui 29-30°. 

Questa differenza sembra irrilevante ma in realtà modifica totalmente la geometria della pinna e quindi della pinneggiata. Nelle pinne con angolo a 30° gradi la pinneggiata deve necessariamente cambiare, essere quindi più stretta ed avere una maggior frequenza, rispetto a quella utilizzata con i modelli tradizionali.

In caso contrario verrebbero vanificati gran parte di un offset così accentuato.

Ci sono poi altre differenze più sottili che riguardano ad esempio l’utilizzo di longheroni o canalizzatori d’acqua. Questi servono per irrigidire la struttura ed evitare fenomeni di dérapage.

Infine è necessario scegliere la durezza della pala. Questa deve essere sempre proporzionata al grado di allenamento della gamba dell’apneista che andrà ad utilizzarla.



Scarpette

Le scarpette invece sono per le pinne da apnea tutte chiuse. Possono essere indossate a piede nudo o con calzari senza suola.

Le moderne scarpette sono composte di materiali molto morbidi e spesso vengono alternate diverse mescole di gomma per assicurare un ottimo comfort e un’altrettanto efficace trasmissione di energia alla pala. 

Nella scelta della taglia deve essere considerato il periodo dell’anno in cui verranno utilizzate. Infatti per acque fredde il calzare è praticamente obbligatorio e lo spessore sarà importante. In acque calde è possibile indossarle a piede nudo o con calzari di spessori molto sottili



Comprare online

Ad oggi gli acquisti online sono la normalità, non a caso R-Sub mette a disposizione il suo shop dove trovare non solo le migliori pinne da apnea, ma anche computer, Maschere, Fucili, Mute, Torce, Coltellie molto altro.

Affidarsi a uno shop accreditato che propone solo prodotti di alta qualità è importante per non commettere errori.

0
    0
    Il tuo carrello
    il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop